HOMEPAGE| E-MAIL| NEWS| DOWNLOAD| LINKS| HELP| DOMANDE FREQUENTI| MAPPA DEL SITO

Ombretta Colli

Ombretta Coli

conosciuta, fino ad alcuni anni fa, dal grande pubblico, come artista, autrice, attrice, cantante di canzoni fra le più popolari, oggi è Presidente della Provincia di Milano, una delle province italiane più grandi con quasi 4 milioni di abitanti, che rappresentano il 6,5% della popolazione nazionale ed il 41,6% di quella regionale.

La Provincia di Milano è la maggiore area metropolitana italiana per estensione del capoluogo e della periferia.

Dal 27 giugno 1999 lancia subito un denso programma a favore delle infrastrutture stradali (Pedemontana, Brebemi, tangenziale Est Esterna).

Ricopre l’incarico di Presidente dell'Unione delle Province Lombarde; dal mese di novembre 2002 è Co-Presidente della Ferrovia Transpadana e ha progettato lo sviluppo di un nuovo nodo autostradale per l’area milanese; da febbraio 2002 è Vice Presidente dell’AISCAT, Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade Trafori. L’AISCAT, nata nel 1966, affronta dei problemi inerenti la programmazione, la progettazione, la costruzione, l'esercizio, la manutenzione e la gestione delle Autostrade e dei trafori.

Il suo Curriculum Vitae, gli indirizzi del suo Comitato Elettorale, il suo Programma Elettorale e l'elenco di Cinque Anni di Obiettivi Raggiunti sono reperibili al suo sito internet: www.ombrettacolli.it

CONCITTADINI LIBERI DA PREGIUDIZI IDEOLOGICI
Liberal Sgarbi
BORLENGHI
CON OMBRETTA COLLI PRESIDENTE

Perché Repubblicani e Liberal Sgarbi

Il Partito Repubblicano è il più antico partito italiano, punto di riferimento naturale di coloro che si riconoscono nelle posizioni e nelle tradizioni politiche della democrazia laica e liberale europea.
L'unione con i Liberal Sgarbi...

Perché Borlenghi

Il principio fondamentale del mio atteggiamento politico è l'ideale della Repubblica, una comunità di cittadini dove è viva e forte la cultura della uguaglianza, della legalità, della responsabilità, della solidarietà e della libertà, intesa come non dipendenza personale dalla volontà arbitraria di altri individui.
Per portare in Consiglio Provinciale idee e passione civile.